Blog

3 errori fatali che non devi commettere se hai un ecommerce

 

Quando si è proprietari e gestori di un ecommerce per la vendita online, è necessario applicarsi quotidianamente per far crescere la propria reputazione e, di conseguenza, migliorare le vendite.

Se consideriamo che sono negli Stati Uniti si stima che le attività di ecommerce arriveranno a generare oltre 490 miliardi di dollari entro il 2018, è importante non perdere tempo e cercare di capire quali sono le migliori strategie da mettere in atto per far crescere realmente il proprio business.

Per fare ciò, è fondamentale essere sempre aggiornati sulle tendenze e le statistiche che caratterizzano il settore delle vendite online.

Ecco alcuni accorgimenti che contribuiranno a migliorare la resa del vostro ecommerce.

 

Zero spese di spedizione

Secondo un'indagine del 2014 condotta da eCommerce Visual Website Optimizer (VWO), il 28% degli acquirenti abbandona il carrello ogni volta che vengono applicate delle spese di spedizione.

La percentuale aumenta se tali spese non vengono chiaramente specificate al momento dell'acquisto, ma vengono solamente aggiunte al prezzo finale.

Da questi dati, si capiscono due cose :

http://desireepucci.it/index.php/it/blog/142-vuoi-vendere-le-tue-creazioni-artigianali-online-scopri-cosa-devi-assolutamente-fare

a) quanto sia importante essere sempre chiari nelle vendite online

b) quanto siano deleterie le spese di spedizione

 

Naturalmente, è comprensibile che, per le destinazioni più lontane, venga applicata una tariffa aggiuntiva per la spedizione; la cosa che spesso mette il cliente in condizione di abbandonare il carrello è l'eccessivo ammontare della spesa.

La soluzione ideale sarebbe, qualora non foste in grado di garantire sempre e comunque una spedizione gratuita, di indicare sul sito (magari anche in homepage) in maniera chiara e non fraintendibile un addebito forfettario di spedizione.

 

 

Non forzare la registrazione del cliente

La stessa indagine di VWO ha anche individuato un'altra causa comune di abbandono del carrello: l'obbligo di creazione di un nuovo account utente.

Ben il 23% dei consumatori ha dichiarato che avrebbe abbandonato il carrello se fossero stati costretti a registrarsi inviando una serie di informazioni personali aggiuntive oltre al normale recapito.

E 'importante ricordare che molti acquirenti non vogliono sprecare più tempo del necessario per completare il loro acquisto e che il loro obiettivo è semplicemente quello di acquistare i loro articoli e non entrare a far parte del vostro “club”.

Per evitare di perdere quasi un quarto dei potenziali clienti a causa delle pratiche di registrazione, assicuratevi sempre di avere un'opzione “accedi come guest” nel tuo ecommerce.

 

 

Non sottovalutare l'influenza delle recensioni online

L'indagine di VWO ha rivelato che il 55% degli acquirenti viene influenzato nell'acquisto dalle recensioni degli altri clienti.  In effetti, leggere recensioni positive di altri utenti rende i potenziali acquirenti più invogliati all'acquisto di un determinato prodotto.

Basti pensare a quanto le recensioni presenti su un colosso delle vendita online come Amazon possono influenzare la vendita di prodotti come smartphones, abiti etc etc.

Per aiutare il vostro tasso di conversione a salire, vale la pena di incoraggiare i clienti a scrivere recensioni sui prodotti acquistati.

Esistono ecommerce che offrono un prodotto gratuito ogni volta che un cliente lascia la una recensione positiva su Amazon.

 

 

 

Avete bisogno di pianificare una strategia di marketing per il vostro ecommerce? Rivolgetevi a me!

 

 

 

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sui nuovi articoli!

DSstudio di Desirée Pucci
P.IVA 06618980483

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione. Per accettare e continuare la navigazione, clicca su "Chiudi".